Ristrutturazione di una vecchia cascina, una piscina e una lampada dalla forma insolita.

Alcuni lavori che ho realizzato quando collaboravo con ARP studio.

Ci tengo a precisare che non costituivano la tipologia di lavoro principale, poiché in un piccolo studio di progettazione ci si deve occupare un po’ di tutto: disegni tecnici, disegni esecutivi da portare in cantiere, preventivi ed una vasta quantità di documentazione necessaria per poter prima iniziare e poi continuare i lavori.

Ristrutturazione di una vecchia cascina

Questa serie di foto-inserimenti serviva per ottenere l’approvazione della commissione del paesaggio preposta alla verifica del rispetto di alcuni vincoli, come ad esempio il colore delle facciate, l’uso di un determinato tipo di infissi e, data la prossimità di un parco, l’impatto ambientale globale dell’opera nel contesto.

L’elaborazione

Creato il modello tridimensionale dell’edificio (se n’è occupato il geometra Francesco Martuccio) si è dovuto procedere con la realizzazione di alcune viste prospettiche compatibili con le foto scattate in loco nelle quali ho poi dovuto inserire il nuovo edificio, avendo cura di mantenere la vegetazione esistente ben visibile, per evitare una immeritata bocciatura della proposta progettuale.

La piscina

In realtà si tratta più di un progetto di ristrutturazione di una piscina già esistente, alla quale viene aggiunto un muretto in pietra (la stessa usata anche all’interno della casa, in soggiorno) e un sentiero in pietra che attraversa il giardino conducendo alla piscina.

L’elaborazione

Realizzato il modello tridimensionale, sono dovuto ricorrere alla tecnica del camera matching per restituire la stessa prospettiva presente nella foto. Sono soddisfatto dei riflessi sull’acqua, nei quali sono visibili sia elementi realmente esistenti come il muro in pietra chiara che segna il confine con l’altra proprietà, sia elementi ricreati al computer cioè il separé in legno e il trampolino. Molto meno convincente l’erba: ora conosco una tecnica migliore che permette di ottenere un effetto più realistico.

La lampada

Progettato buona parte dell’arredo di una piccola casa in montagna, bisognava scegliere alcuni complementi d’arredo che stessero bene con il resto del progetto. Gli architetti però hanno provato a proporre al cliente questa lampada disegnata da loro. Mi hanno chiesto se per caso fossi in grado di realizzarne un modello 3d da presentare tanto ai clienti, per ottenere la loro approvazione, quanto al fabbro, che avrebbe dovuto realizzarla. Ho risposto di si. Alla fine la luce si è accesa.

L’elaborazione

La realizzazione del modello non ha comportato particolari difficoltà. Ho dovuto dedicare invece maggior attenzione sia all’inquadratura della lampada, in modo che fosse possibile coglierne la complessità geometrica, sia allo studio dell’illuminazione prodotta dalla stessa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...